mercoledì 22 marzo 2017

Francia, Macron raffredda lo spread. Ora il rischio politico è più lontano

Emmanuel Macron rassicura i mercati. Non sarà stato certo un confronto decisivo per decretare il successore di Francois Hollande all'Eliseo, ha sentenziato il popolare quotidiano transalpino "Le Parisien", riferendosi al seguitissimo (quasi 10 milioni di spettatori, pari al  48% di share) dibattito tv tenutosi ieri in Francia fra i cinque candidati alle Presidenziali. Ma, a giudicare dalla reazione degli investitori sul secondario, i primi sondaggi, che danno l'enfant prodige della politica transalpina in netto vantaggio sugli avversari, hanno tranquillizzato i mercati su quello che è uno dei principali leitmotiv di tutti i report degli asset manager internazionali per il 2017. Ovvero il rischio politico, nell'anno di Donald Trump e della Brexit, dove il voto di primavera alle elezioni in Francia, se per caso dovesse vincere il Front National (FN) di Marine Le Pen, potrebbe essere il primo mattoncino di un pericoloso domino che potrebbe anche portare al triste epilogo della dissoluzione dell'Unione europea, così come la conosciamo. Continua a leggere….