mercoledì 1 marzo 2017

Lazio, il presidente dell’ordine dei medici di Roma: “Zingaretti revochi bando per ginecologi non obiettori”

"Prevedere un concorso soltanto per non obiettori di coscienza ha il significato di discriminazione di chi esercita un diritto sancito dalla bioetica e dalla deontologia medica", dice Giuseppe Lavra, presidente dei camici bianchi romani, mentre il governatore laziale spiega di voler "soltanto garantire un diritto". Bonino: "Non è una discriminazione per nessuno, è semplicemente applicare la legge". Cardinale Ruini: "Forzatura abortista"
Revocare il concorso per assumere ginecologi non obiettori. Dopo il ministro Beatrice Lorenzin e la Conferenza episcopale italiana, anche l’ordine provinciale dei medici – chirurghi e odontoiatri di Roma si esprime contro la selezione dell’ospedale capitolino San Camillo, che ha selezionato due ginecologi non obiettori pronti ad entrare in servizio nei prossimi giorni “per l’applicazione della legge 194”.  “Prevedere un concorso soltanto per non obiettori di coscienza ha il significato di discriminazione di chi esercita un diritto sancito dalla bioetica e dalla deontologia medica“, dice Giuseppe Lavra, presidente dei medici romani.“Soltanto ragioni superiori potrebbero consentire di superare il diritto fondamentale di invocare legittimamente l’obiezione di coscienza in determinate situazioni. Ma queste ragioni superiori non ci risulta esistano. Il fatto che si ricorra invece a una tale forzatura gestionale e amministrativa, conculcando un diritto inalienabile, allarma chi ha il dovere di tutelare la professione medica nei suoi aspetti fondamentali della bioetica e della deontologia che sono ad esclusiva garanzia della comunità sociale”, continua il presidente dell’ordine provinciale dei camici bianchi, che poi chiede al presidente della Regione Lazio di “revocare l’atto iniquo“. “Al contempo – aggiunge sempre Lavra – chiedo anche che al Comitato centrale della nostra Federazione nazionale, la Fnomceo, di pronunciarsi ufficialmente su questa vicenda”. Continua a leggere…….