sabato 25 marzo 2017

Omicidio Vasto, condannato a 30 anni Fabio Di Lello

Freddò con tre colpi di pistola l'uomo che aveva investito e ucciso la moglie. Il pm aveva chiesto l'ergastolo
Condannato a 30 anni Fabio Di Lello l'uomo che con tre colpi di pistola freddò in strada Italo D'Elisa che investì e uccise sua moglie. Il pm aveva chiesto l'ergastolo.Di Lello, 34 anni, davanti alla Corte d'Assise a Lanciano è stato giudicato con rito abbreviato per l'accusa di omicidio volontario premeditato: lo scorso primo febbraio aveva freddato con tre colpi di pistola calibro 9 il ragazzo di 22 anni che qualche mese prima, alla guida della sua auto aveva travolto e ucciso sua moglie, Roberta Smargiassi. L'omicidio avvenne davanti ad un bar di Vasto, in provincia di Chieti.La corte d'Assise ha valutato le ultime memorie depositate dalle parti, in particolare la richiesta di perizia psichiatrica sull'imputato avanzata dalla difesa che ha presentato anche ulteriori documenti sanitari che attestano la sua instabilità psichica. Nel corso dell'ultima udienza, il 20 marzo scorso, nella requisitoriadel Procuratore di Vasto, Giampiero Di Florio e del sostituto Gabriella De Lucia per l'imputato era stato chiesto l'ergastolo. Nella sua dichiarazione spontanea alla Corte, sempre in quell'udienza, Di Lello ha detto di essere "pentito e dispiaciuto per quanto fatto".