sabato 25 marzo 2017

Qualificazioni Mondiali 2018: Italia-Albania 2-0. De Rossi e Immobile in gol

La Nazionale di Ventura va in campo col 4-2-4 e vince, tenendo il passo della Spagna. Gara sospesa nella ripresa per quasi 10 minuti: fumogeni lanciati da un gruppo di tifosi albanesi
L'Italia di Ventura non sbaglia: a Palermo, batte 2-0 l'Albania e tiene il passo della Spagna in vetta al gruppo G di qualificazione al Mondiale 2018. Lo fa in una serata strana, segnata anche dalla sospensione temporanea del match nella ripresa per i fumogeni lanciati da un gruppo di ultrà albanesi. Ma sono tre punti pesanti, che dovrebbero blindare il secondo posto utile per gli spareggi, in attesa di cercare il colpaccio a settembre in terra iberica.
LE SCELTE — Ventura non si discosta dalla formazione provata con più continuità a Coverciano: la virata sul 4-2-4 è confermata. Dunque Candreva e Insigne esterni da doppia fase, con Immobile-Belotti attaccanti centrali. Alle loro spalle le coppie Verratti-De Rossi e Barzagli-Bonucci, con Zappacosta e De Sciglio laterali della linea a quattro. Invece De Biasi, che pure non ha tantissime alternative, disegna un’Albania a sorpresa: senza centrali difensivi titolari il c.t. albanese si affida al duo "italiano" Veseli-Ajeti (Empoli-Torino), ma abbassando in mezzo a loro Kukeli. E’ difesa a tre, o meglio 4-5-1 con il napoletano Hysaj a spingere a destra e Agolli sull’altra fascia e con Çikalleshi unica punta, ad aprire spazi per le rare incursioni centrali dell’ex granata (oggi al Bari) Basha e Memushaj (Pescara) e dalle fasce di Lila e soprattutto Roshi, che gioca sempre uno contro uno su Zappacosta e sulle "uscite" di Barzagli ed è nettamente il più pericoloso dei suoi. Continua a leggere….