mercoledì 22 marzo 2017

Rio Ferdinand tra alcol, paure e 3 figli: la sua vita senza la moglie Rebecca

Due anni fa, l'ex difensore del Manchester United si è ritrovato all'improvviso vedovo con tre figli da crescere. Ora, in un documentario della BBC, racconta come ha affrontato la vita senza la sua Rebecca: "Ho bevuto parecchio, ringrazio i miei figli"
Quando sei un calciatore ricco e famoso è facile pensare di essere anche immune alle tragedie quotidiane. Ma Rio Ferdinand ha imparato nel modo più atroce che non è sempre così, vedendo morire l'adorata moglie Rebecca per un tumore al seno a maggio di due anni fa, proprio lo stesso mese in cui lui aveva chiuso per sempre col calcio. Una perdita devastante per l'ex difensore del Manchester United che, dopo aver passato buona parte della carriera a non doversi preoccupare di nulla che non fossero allenamenti e partite, perché c'era qualcun altro che si occupava di tutto il resto per lui, si è ritrovato all'improvviso vedovo con tre figli da crescere (Lorenz, 10, Tate, 8 e Tia, 5) e nessuno che gli spiegasse come fare. "All'interno di una famiglia c'è un'organizzazione che gli uomini non vedono - ha raccontato Ferdinand nel documentario "Rio Ferdinand: Being Mum And Dad" che verrà trasmesso integralmente sulla BBC One martedì 28 marzo . Prima io mi svegliavo, mi vestivo, facevo colazione coi miei figli, li portavo a scuola e me ne andavo all'allenamento, convinto di aver fatto la mia parte, ma in realtà era Rebecca che riempiva tutti gli spazi nei quali io non ero coinvolto. Ora invece lo scenario è completamente diverso, mi devo occupare di tutto io, dalle scarpe alle cartelle, e il passaggio è stato schiacciante, perché pensi che qualunque cosa fai non sarai mai abbastanza bravo". Continua  a leggere…..