giovedì 2 marzo 2017

Straneo, un altro stop per infortunio e addio Giappone: ora obiettivo i mondiali di Londra

La maratoneta alessandrina ha avuto un problema muscolare e sta terminando le cure. Dalla prossima settimana dovrebbe provare a correre
Niente Giappone, addio alla maratona di Nagoya. La sfortuna non ha abbandonato Valeria Straneo e questa volta la malasorte ha le forme di un edema allo psoas, il cosiddetto «muscolo dell’anima» che collega le gambe alla colonna vertebrale.
 I GUAI A GENNAIO 
Il fastidio si è manifestato a inizio anno e ha costretto la campionessa alessandrina a fermarsi: «Il dolore quando corro è insopportabile e mi impedisce di tenere anche ritmi blandi» spiega la maratoneta azzurra, che non perde il suo buonumore, messo a dura prova da piccoli acciacchi che in una podista di rango mondiale si traducono in una preparazione balbettante e poco continua. Nagoya per l’azzurra avrebbe significato il ritorno alla distanza prediletta dopo le Olimpiadi di Rio, a cui Straneo era arrivata a tappe forzate sempre per problemi fisici. «Individuare il problema non è stato facile perché, nonostante mille esami, non si capiva la fonte del dolore - aggiunge Valeria -. Ora sto terminando le cure e dalla prossima settimana dovrei provare a correre». Continua a leggere…..