domenica 19 marzo 2017

Torino-Inter 2-2, Kondogbia e Candreva non bastano a Pioli

Baselli e Acquah a segno per i granata: gara aperta e spettacolare, ma il pareggio serve poco a entrambi
L'Inter forse aveva davvero segnato troppi gol (12) tra Cagliari e Atalanta. E contro un Toro da corrida spreca l'inverosimile - soprattutto nel finale con Perisic - e lascia due punti sanguinosi in chiave Champions. Finisce 2-2 con le reti di Kondogbia, Baselli, Acquah e Candreva, mentre i bomber Belotti e Icardi restano all'asciutto. I granata pagano due errori di Hart, sono bravi a ribaltare la gara e a giocarla a viso aperto, provando a vincerla fino alla fine. Per Pioli è il primo pareggio dopo quello all'esordio nel derby, sempre per 2-2. Nel mezzo ci sono 12 vittorie e 3 sconfitte.
BATTAGLIA — Mihajlovic preferisce Iturbe a Iago e Acquah a Benassi, mentre Pioli insiste sullo stesso undici che ha asfaltato Cagliari e Atalanta. Match subito molto fisico, con le due squadre corte e aggressive. La prima conseguenza sono i troppi passaggi sbagliati in mezzo al campo. Banega deve abbassarsi spesso per accendere la manovra, Perisic e Candreva spesso si accentrano per non lasciare isolato Icardi e per favorire gli inserimenti di Ansaldi e D'Ambrosio. Belotti dall'altra parte fa a sportellate con Miranda e Medel e per un tempo litiga con pallone e arbitro. Baselli sembra il più in palla dei suoi e da sinistra crea un paio di occasioni potenzialmente interessanti. Dopo un gol di Icardi giustamente annullato per fuorigioco, l'Inter passa con quello che sino al 27' era stato il giocatore più in ombra. Dopo due errori sanguinosi in uscita, Kondogbia sulla linea di fondo fa fuori Lukic, si accentra e lascia partire un mancino su cui Hart si distende goffamente. Continua a leggere…..