lunedì 10 aprile 2017

Cina, Hamilton pareggia! Ferrari, Vettel è 2°. Verstappen, che rimonta: 3°

Dopo il trionfo di Vettel in Australia, l'inglese della Mercedes ha vinto a Shanghai davanti alla rossa del tedesco, penalizzato dall'anticipo della sosta e dalla Safety Car per l'incidente di Giovinazzi. Sul podio l'olandese della Red Bull, partito 16°. Raikkonen 5°
Mercedes-Ferrari è 1-1. Dopo il trionfo Ferrari di Melbourne, a Shanghai Lewis Hamilton ha pareggiato il conto con Sebastian Vettel, oggi ottimo secondo con una SF70H che ha ormai confermato di essere più che competitiva per il Mondiale. Terzo posto per un grande Max Verstappen, formidabile a rimontare dalla 16ª casella confermandosi uno dei piloti più temibili quando la pista è in condizioni precarie (nonché forse il più divertente da vedere per i suoi sorpassi). Quarto posto per Daniel Ricciardo, quinto per Kimi Raikkonen con la seconda rossa. Sesto Valtteri Bottas con la seconda Mercedes. Nuovo ritiro per Lance Stroll, fuori per un contatto con con la Force India di Perez che era apparso già al suo interno.
TENSIONE PISTA UMIDA — Perché non è finita come a Melbourne? Perché stavolta la girandola degli eventi e dei pit stop non ha detto bene al Cavallino. La pista umida prima del via ha creato subito tensione in griglia, ma alla fine tutti (tranne Carlos Sainz su supersoft, alla fine ottimo 7° con la Toro Rosso) hanno deciso di partire con gomma intermedia, consapevoli che il pit stop sarebbe arrivato presto. Ed è proprio in questa fase che Vettel, che aveva mantenuto la seconda posizione allo start, lo ha anticipato e nel rientro si è trovato più indietro dei primi, purtroppo penalizzato (involontariamente ma per ironia della sorte proprio da un pilota ferrarista) da un evento imprevedibile, l'incidente di Antonio Giovinazzi. Continua a leggere….