venerdì 7 aprile 2017

Corte Suprema Usa, i repubblicani scelgono «l’opzione nucleare»

WASHINGTON
La definizione riguarda il cambiamento delle regole per la conferma del giudice Neil Gorsuch, nominato da Trump, e superare così l’ostruzionismo dei democratici
I repubblicani al Senato americano hanno votato il cambiamento di regole sul voto per la conferma del giudice Neil Gorsuch alla Corte Suprema, attivando la cosiddetta «nuke option», l’«opzione nucleare», per superare l’ostruzionismo dei democratici volto a bloccare la scelta di Trump per la massima corte. In sostanza, da oggi non sarà più necessaria la maggioranza di 60 voti su 100 ma quella semplice di 50 voti più 1.
La votazione
Attraverso una mozione presentata dal leader della maggioranza repubblicana al Senato, Mitch McConnell, e approvata per 52 voti a 48 (i repubblicani detengono 52 seggi in Senato), si rimuove l’ostacolo posto dall’ostruzionismo dei democratici alla conferma di Neil Gorsuch che dovrebbe quindi essere approvata nel voto finale già venerdì consentendo al giudice indicato dal presidente Donald Trump di insediarsi alla massima corte, al posto dello scomparso Antonin Scalia, già alla fine di questo mese. Continua a leggere….