martedì 11 aprile 2017

Legge elettorale, Renzi: "Disponibile a togliere capilista bloccati"

L'ex premier a Porta a Porta: "Disponibile al Mattarellum, all'Italicum, alla proposta dei Cinque Stelle, di Forza Italia, della Lega. Posso chiedere di fare loro la proposta? Noi l'abbiamo fatta e ce l'hanno bocciata"
ROMA -  Importante apertura sulla legge elettorale. A Porta a Porta, su Raiuno, l'ex premier Matteo Renzi si è detto "assolutamente disponibile a togliere i capilista bloccati", assecondando le richieste di parte delle opposizioni e dei suoi stessi avversari alle primarie dem Andrea Orlando e Michele Emiliano. "Io - ha affermato Renzi - sono disponibile al Mattarellum, all'Italicum, alla proposta dei Cinque Stelle, di Forza Italia, della Lega. Posso chiedere di fare loro la proposta? Noi l'abbiamo fatta e ce l'hanno bocciata. Visto che Grillo, Berlusconi, Salvini e la sinistra radicale hanno eletto il presidente della Commissione al Senato, ci facciano una proposta e noi la votiamo".Sempre in merito all'Italicum, Renzi ha fatto riferimento anche agli interventi della Consulta, che ha modificato profondamente la nuova legge elettorale eliminando il ballottaggio e la possibilità di scelta del collegio nel caso di candidature plurime, mantenendo invece il premio di maggioranza per il partito che prende almeno il 40% e, appunto, i capilista bloccati (ma scelti con sorteggio se eletti in più collegi). "Renzi non pensa di prendere il 41 per cento - le parole dell'ex premier a Porta a Porta -, ma di mettere un po' di puntini sulle 'i'. Hanno tolto il ballottaggio perché non c'è una soglia minima, e lì si può mettere la soglia. Ma il ballottaggio non funziona perché ci sono due Camere. Io ho fatto la mia battaglia e ho perso, ma adesso non venite a cercare me se c'è la palude". Continua a leggere…….