lunedì 3 aprile 2017

Papa a Carpi e Mirandola, una giornata che rimarrà nella storia

Messa in piazza Martiri a Carpi davanti a 70mila persone. Poi il trasferimento a Mirandola, l'abbraccio di Francesco ai familiari delle vittime del sisma e l'omaggio alla stele
Carpi (Modena), 2 aprile 2017 - Una giornata che rimarrà nella storia. Una giornata memorabile per l'Emilia e per la Diocesi di Carpi che 'abbraccia' il secondo Papa in 5 anni. Nel 2012 Papa Benedetto venne qui a vedere le macerie lasciate dal sisma, oggi Papa Francesco (LO SPECIALE) è venuto a vedere ciò che con 'coraggio e dignità' questo popolo ha ricostruito. E' venuto a infondere fiducia e speranza. 'Mai farsi imprigionare dalle macerie della vita' ha scandito durante l'omelia.Un momento toccante di una giornata-evento iniziata presto. Prestissimo per chi, dall'alba, si è messo in fila per avere uno dei 15mila posti allestiti in piazza Martiri. Il Pontefice è atterrato alle 9.30 circa e si è poi diretto verso il centro, blindato per l'occasione. Ha fatto il suo ingresso nella lunghissima piazza tra gli applausi passando tra due ali di folla. Poi si è ritirato nel Duomo di Carpi, riaperto solo una settimana fa, per una preghiera alla Madonna Assunta e per prepararsi alla Messa. Continua  a leggere……