domenica 2 aprile 2017

Roma-Empoli, Dzeko dice 33: è record, superati Volk, Manfredini e Totti

Nessuno nella storia della Roma ha segnato in una stagione quanto il centravanti bosniaco, che in attesa della gara di Belotti è anche capocannoniere della serie A. Ora punta il suo primato personale: 36 centri col Wolfsburg
Su Twitter, subito dopo il secondo gol di Dzeko, “Lux” scriveva: “Edin nella storia del club come miglior marcatore stagionale già il primo aprile. E non è uno scherzo”. Vero, nessun pesce d'aprile: con la doppietta di questa sera all’Empoli il bosniaco è arrivato a quota 33 reti stagionali, come mai nessun romanista aveva fatto in 90 anni di storia. Superati in un colpo solo Volk (stagione 1930-31), Manfredini (stagione 1960-61), e Totti, esattamente 10 anni fa, quando si portò a casa la Scarpa d’oro di bomber più prolifico d’Europa. In teoria Manfredini nel 1961 di reti ne fece 34, ma la finale di andata di Coppa delle Fiere si disputò a settembre, quindi tecnicamente i due centri appartengono all’anno successivo.
VERSO IL DERBY — Dzeko, quindi, stasera si è messo alle spalle la storia, passata e recente, della Roma, e ha - almeno - altre 9 partite (8 di campionato e una di Coppa, più l’eventuale finale) per incrementare il bottino fatto di 23 gol in Serie A, 8 in Europa League e due in Coppa Italia. Già da martedì contro la Lazio, in quella che è diventata la partita più importante dell’anno, ci riproverà. Anche per raggiungere un altro record: il suo personale, fatto di 36 centri in una stagione, realizzato nel 2008-2009 col Wolfsburg.
STANDING OVATION — Al momento di lasciare il campo a Totti, a un quarto d'ora dalla fine, il capocannoniere della Serie A (almeno per una notte, Belotti, a quota 22, giocherà domani), è uscito tra gli applausi dei 30mila dell'Olimpico, comprese la moglie Amra (sembra di nuovo in dolce attesa) e la figlia Una, di 14 mesi. Tutti in piedi a battergli le mani, impensabile un anno fa quando, con appena 8 gol in campionato e 2 in Champions, veniva considerato uno dei flop della storia giallorossa. Continua a leggere…..